Il Galletto Blu

Il Galletto Blu

venerdì 25 febbraio 2011

Vacanze estive in Trentino.

Le ultime vacanze estive, le abbiamo trascorse in Trentino, tutto molto bello, le montagne, i ruscelli, i laghetti,
le mucche con la campana al collo , ma la cosa più bella in assoluto sono i mercatini. Tutti i giorni , volevo andare a visitarne uno, c' è solo l' imbarazzo della scelta. L' artigianato è vario, oggetti in legno, ricami, lavori a maglia, tessuti creati a telaio e il FELTRO. Sono rimasta meravigliata quando ho visto i bellissimi lavori realizzati con questa lana. Addirittura mostravano i vari procedimenti per lavorarla. Preparata la lana, via alla fantasia, borse, pantofole, cappellini ecc.. Da una bancarella passavo all' altra, volevo comprare qualcosa,
ma non mi decidevo, mi piceva tutto. I mie due parenti (marito e figlio) non mi aiutavano certo , li sentivo
brontolare in sottofondo .. ora si riferma.. ora che guarda.. con tutta la stoffa che hai a casa.. dopo che te ne fai.. ci sono i gomitoli da tirare via.. ecc.. Sono del parere che solo le donne dovrebbero accedere ai mercatini. Comunque la mia scelta cadde sulla borsa che vedete. Tornata a casa , rumando in un armadio ,
trovai uno scampolo di lana grigia, e confezionai una gonna, con avanzini di lana ed uncinetto lavorai un coniglietto simile a quello della borsa e lo sistemai con piccoli punti nascosti in fondo alla gonna sul fianco.

lunedì 21 febbraio 2011

Giulia

Giulia, la mia nipote, il 19 Giugno 2011, fara' la sua prima Comunione, sarà un giorno speciale per tutti.
Noi , le zie, siamo già in fermento per le bomboniere. Tela aida bianca o ecrù? ricamate in rosa o altri colori?
Io ho cominciato preparando un piccolo sacchettino di tela aida bianca, ricamato in rosa.
Se a Giulia piace, passiamo alla produzione vera e propria.

domenica 20 febbraio 2011

La mia nuova creazione!

Ho realizzato questa maglia interamente con l' uncinetto, ho trovato il modello su una rivista dedicata alle maglie fatte a mano. La parte centrale , lavorata a piastrelle, unite con l' uncinetto, la parte superiore e inferiore sempre uncinetto , ma con punti fantasia, rifinita a punto basso, come chiusura un laccetto da annodare.

sabato 19 febbraio 2011

Infanzia felice, unico problema le superga!!

Ho avuto la fortuna di vivere un infanzia felice. Abitavo in una casa in periferia, con una bella corte, un giardino dove mia madre in estate seminava dei fiori chiamati "amanti del sole,, . Il periodo piu bello era
l' estate, quando a scuole terminate si giocava fuori all' aperto per tutto il giorno, gli amici non mancavano
una branca di figlioli di età compresa da 12-13 a 4 - 5 anni. Di solito non si litigava mai, ma qualche marachella ci scappava. Il pallone che rompeva un vaso di fiori, si bersagliava il gatto della vicina  a sassate ecc.. Qui entravano in azione le SUPERGA . Mia madre in estate calzava delle ciabattine graziose con tomaia in cotone fin qui tutto bene, il problema erano le suole, semravano delle sogliole, flessibili e soprattutto pesanti. Quando si rendeva conto che avevo combinato qualcosa, uscita di casa, sfilava dal piede una superga, prendeva la mira e lanciava, io scappavo come il vento , ma aveva una mira!! Se mi prendeva nella testa dietro, andava bene, (abbastanza) se mi prendeva in un orecchio, ero fritta, dovevo battere la ritirata e andare in casa per le medicazioni . Un foglio enorme di carta paglia passato sotto l' acqua fredda e appoggiato sulla parta dolente. Da parte degli adulti nessuna pietà, l' unico commento era , cosi non lo fai piu. Con mio figlio, non adotterei mai questo sistema, ma quando è particolarmente scatenato penso, mi servebbero un paio di superga.

giovedì 17 febbraio 2011

parliamo sempre di gatti

Per rimanere nell' argomento, voglio mostrarvi queste deliziose presine , confezionate e ricamate dalla mia
sorella Alessandra, anche lei appassionata di ricamo. Da molto tempo sono custodite in una scatola, a volte
sono tentata a portarle in cucina , ma poi penso a tutte le presine che ho già carbonizzato, queste sono troppo carine!
Anche Alessandra ama molto i gatti, ma anche lei non è molto fortunata, il suo carissimo gatto oltre che ridurre a fettuccine dei cuscini ricamati a mezzo punto , è anche obeso, mangia tutto quello che è commestibile e non vuole sentire parlare di diete.

Oggi è la festa dei gatti

Noi ricamatrici amiamo i gatti, e sono sicura che tutte abbiamo un piccolo o grande ricamo dedicato a loro.
Di solito sono affettuosi, fanno fanno le fusa e miagolano felici quando sono al centro dell' attenzione.
La mia gatta non è cosi.. miagola poco, graffia molto, a ridotto a fettuccine tutti i cuscini di casa, ha mangiato tutta l' imbottittura del divano ( ci sediamo direttamente sulle molle) , mi guarda con sufficenza quando ricamo, lei legge, e scrive poesie, ma si scatena quando vede il cesto dei miei gomitoli di lana, in un secondo
riduce il tutto ad un groviglio nevrastenico di fili irrecuperabili. Quando ritiene di avere fatto abbastanza
confusione cambia stanza, io gli voglio molto bene, ma ho il sospetto di non essere ricambiata.
questa è Alice! 

mercoledì 16 febbraio 2011

Bienvenue

Benvenuti...... nel mio nuovo blog " il galletto blu,, sarà un blog dedicato alle mie grandi passioni, ricamo, cucito e tutto quello che riguarda la creatività. Il tempo che posso dedicare a questo grande amore, non è molto, devo dividermi tra la famiglia il lavoro ed altri vari problemi , quelli non mancano mai!!
Ma come posso resistere a non cominciare un nuovo lavoro, magari poi rimane per tanto tempo li.. come dimenticato, e quando apro il cassetto dove con cura ripongo il tutto è come aprire uno scrigno di cose preziose, ogni lavoro iniziato mi ricorda qualcosa, un evento, e ogni tanto riesco a terminarne uno, allora è
festa grande!!!
Inserirò tutto quello che riesco a creare, sarà un piacere mettermi in contatto con tutte voi, per scambiarci
consigli e collaborazione.
Buon lavoro a tutte.
Graziella